Ultimo aggiornamento venerdì, 17 agosto 2018 - 22:28

Vomero in tilt: residenti e ambulanti contro il parcheggio in Piazza degli Artisti

Cronaca
16 maggio 2018 12:03 Di Valentina Giungati
2'

Protesta accesa nel cuore del Vomero questa mattina, quando ambulanti e residenti hanno dato vita ad una manifestazione per opporsi alla realizzazione del maxi parcheggio che dovrebbe ospitare 860 box privati. Dalle sette di questa mattina si è creata molta agitazione, i cittadini non hanno solo detto no ma hanno provato a bloccare il cantiere, rovesciando cassonetti e bloccando la strada, mandando in tilt il Vomero e la viabilità di tutta la zona.

La tensione ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, a guidare la protesta il comitato ‘No Box’. Gli animi si sono scaldati e i manifestanti hanno dato fuoco ad alcuni cassonetti per esprimere il loro dissenso. A rimetterci ovviamente i cittadini che in quell’orario affollano le strade cittadine per recarsi a lavoro, portare i figli a scuola e sbrigare faccende. La manifestazione inoltre è avvenuta a pochi passi dall’ospedale Santobono di Napoli. “Rete sociale contro la costruzione di 900 box interrati sotto p. degli Artisti, via De Bustis, via Tino da Camaino. No allo sventramento del quartiere!”, così viene presentato il gruppo Facebook dedicato “No ai box interrati al Vomero“.

L’ultima protesta animata risale allo scorso 16 aprile quando i componenti avevano bloccato l’apertura del cantiere. Il rappresentate del comitato Franco Di Mauro ha chiarito le motivazioni del loro sdegno e dell’avvenuta protesta, bloccare una struttura di quattro piani che va a danneggiare l’ecologia, la struttura urbana del nostro territorio e rappresenta un dissesto idrogeologico da non sottovalutare.

protesta al vomero

LEGGI COMMENTI