Ultimo aggiornamento mercoledì, 23 maggio 2018 - 20:44

Violenza di genere, al via una task force con il progetto “Donne e Giustizia”

Sarà presentato il 6 giugno alle ore 11 in una conferenza stampa presso l’aula della Regione Campania a Napoli

Cronaca
15 maggio 2018 22:12 Di redazione
2'

Una Task Force per contrastare la violenza di genere costituita da personale qualificato ed operativa dapprima in Campania e poi su tutto il territorio nazionale.

È il progetto ‘Donne e Giustizia’ in via sperimentale, realizzato dalla Accademia Italiana delle Scienze di Polizia Investigativa e Scientifica (AISPIS), fondata da Iolanda Ippolito, Antonella Cortese e Marilena Bonifacio, con la Regione, che sarà presentato il 6 giugno alle ore 11 in una conferenza stampa presso l’aula della Regione Campania a Napoli in via di Santa Lucia.

La Task Force che sarà dunque composta da operatori con preparazione scientifica adeguata per seguire in tutti i passaggi, assistenza compresa, la vittima di violenza, potrà coordinarsi a livello regionale e nazionale con i ministeri di competenza e i relativi Osservatori sulla Violenza di Genere.

L’obiettivo è la riduzione dei casi di femminicidio, stalking e violenza domestica attraverso corsi gratuiti di formazione per le Forze dell’Ordine, gli operatori sociali, sanitari, scolastici, secondo quanto previsto dall’art. 4 della legge 2\2011. In questo modo, si potrà rispondere più velocemente e tempestivamente alle richieste urgenti di aiuto, di giustizia, di protezione da parte delle vittime.

Verrà istituito attraverso una selezione e un’alta formazione della durata di un anno, un Nucleo antiviolenza Forze dell’Ordine-Nav che opererà a livello nazionale. Saranno pianificati interventi da parte delle Istituzioni, ministeri, amministrazioni locali, autorità giudiziaria, Forze dell’Ordine, scuole, Università, mondo dell’associazionismo, centri antiviolenza e case rifugio per la sensibilizzazione e prevenzione nelle scuole e nella collettività in generale affinché possa emergere il fenomeno e possa essere contrastato e sradicato con i mezzi a disposizione.

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi