Ultimo aggiornamento sabato, 18 agosto 2018 - 16:43

Choc a Frattamaggiore, donna “scippata” mentre tornava a casa dopo la spesa

Trascinata per metri dai due malviventi, è stata soccorsa dai passanti. Ha riportato ferite alle braccia e alla spalla

Cronaca
14 maggio 2018 12:26 Di redazione
2'

Scippata e trascinata per diversi metri mentre tornava a casa con le buste della spesa da un uomo e una donna (quest’ultima senza casco) in sella a uno scooter. E’ quanto successo a Frattammaggiore, comune a nord di Napoli, lo scorso 9 maggio. I carabinieri della locale stazione hanno sottoposto a fermo per rapina aggravata due soggetti già noti alle forze dell’ordine. Si tratta di Francesco Garofalo, un 34enne di Cardito e Immacolata Piscopo, una 29enne di Frattamaggiore.

Sono ritenuti responsabili della rapina perpetrata il 9 maggio ai danni di una 54enne del posto che, mentre camminava su via Casaluce di ritorno dal supermercato, è stata affiancata dai due in sella a uno scooter. Arrivati alle spalle della donna, le hanno strappato la borsa dalle mani trascinandola a terra per metri e procurandole numerose contusioni alle braccia e ad una spalla

La vittima, riversa a terra, è stata soccorsa da passanti, poi non ha esitato a chiamare il 112 denunciando tutto ai carabinieri intervenuti sul posto. I militari hanno identificato i malfattori nel giro di pochi giorni: fulcro delle indagini telecamere private e dettagli relativi all’abbigliamento. Durante perquisizione domiciliare a casa di Garofalo i militari hanno recuperato la borsa sottratta alla vittima contenente ancora 150 euro, il telefono cellulare e vari effetti personali; all’esterno c’era, invece, lo scooter utilizzato per la rapina.

I due complici sono stati inoltre riconosciuti dalla vittima in sede di individuazione di persona. Dopo le formalità sono stati condotti nelle carceri di Poggioreale e Pozzuoli dove resteranno in attesa che si celebri il processo, come disposto dal Gip di Napoli Nord in sede di convalida dei fermi.

LEGGI COMMENTI