Ultimo aggiornamento sabato, 26 maggio 2018 - 21:25

Pupetta Maresca contro Gomorra: “È diseducativa, fa male ai ragazzi”

"Lady camorra" si è scagliata contro la nota serie tv

Cronaca
12 febbraio 2018 18:25 Di Andrea Aversa
2'

La sua storia è diventata famosa non solo per la cronaca ma anche per la serie tv che l’ha raccontata. Stiamo parlando di “Pupetta“, andata in onda su Canale 5 e con protagonista Manuela Arcuri.

L’attrice ha impersonato Pupetta Maresca, al secolo Assunta, la donna di camorra che ha ucciso l’assassino del marito (Pasquale Simonetti, detto “Pascalone ‘e Nola“) avvenuto nel 1955. Omicidio per la quale ha scontato 10 anni di carcere.

Gomorra non è educativa. Di fronte a quelle scene terribili anche io ho spento la televisione. Oggi i bambini si travestono dai protagonisti della serie: tutto questo è inaudito”, queste le dichiarazioni di Pupetta Maresca.

Un attacco alla nota serie tv da sempre al centro di un forte dibattito che ha diviso i fan e i critici di Gomorra. Per quanto riguarda la sua vicenda personale, invece, la Maresca ha affermato:

Contro di me furono sparati 12 proiettili, mentre in avevo una pistola piccola, una 7,65 con sei colpi. Potevo morire anche io. Il mio più grande errore? Potrei dire aver ucciso, ma se non l’avessi fatto a quest’ora sarei morta io“.

Pupetta Maresca contro Gomorra: "È diseducativa, fa male ai ragazzi"

Da sinistra, Salvatore Esposito – Genny Savastano, Pupetta Maresca, Marco D’Amore – Ciro Di Marzio

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi