Ultimo aggiornamento martedì, 13 novembre 2018 - 19:31

Detenuto napoletano utilizza il figlio neonato per far entrare droga in carcere

Cronaca
20 novembre 2017 08:59 Di Fabiana Coppola
1'

E’ scandalo nel carcere di Bellizzi Irpino, in provincia di Avellino, dove un detenuto napoletano ha tentato di utilizzare il figlio neonato per far introdurre dalla moglie al’interno del penitenziario sia sostanze stupefacenti che un mini telefonino di ultima generazione.

Gli agenti di custodia, dove è detenuto il carcerato per una pena definitiva, hanno scoperto tutto proprio durante i colloqui quando la moglie del detenuto si presentava con i quattro figli. Il più piccolo veniva utilizzato proprio per nascondere la droga infatti gli agenti a un certo punto si sono resi contro che mentre F. F. prendeva il bambino prelevava dei pacchettini dai suoi vestitini.

All’interno dei pacchetti erano nascosti il cellulare e 82 grammi di hashish. Il segretario nazionale del Sappe, Emilio Fattorello, in merito alla vicenda dichiara:

“Si è comunque riusciti a rinvenire un telefonino di ultima generazione e la sostanza stupefacente. Dopo la scoperta è stata disposta una perquisizione straordinaria nei locali detentivi della sezione a regime aperto ed è stato rinvenuto un altro apparecchio telefonico”.

LEGGI COMMENTI