Ultimo aggiornamento venerdì, 17 novembre 2017 - 22:01

Statuta sul lungomare, svelato il mistero: Huawei premia giovani startupper

Svelato l'arcano della statua apparsa da ieri sul lungomare di Napoli. La nota azienda di tecnologia ha premiato la giovane Monica Calicchio

Eventi
11 novembre 2017 12:34 Di Andrea Aversa
3'

Monica Calicchio, 30enne di Matera, probabilmente non avrebbe mai immaginato che un giorno le potesse essere dedicata una statua. Invece così è stato e insieme al suo stupore è stata soddisfatta anche la curiosità dei tanti napoletani che si sono chiesti il motivo di questa singola installazione alla Rotonda Diaz sul lungomare di Napoli.

Già ieri, in esclusiva, VocediNapoli.it ha anticipato che si è trattato di un’iniziativa pubblicitaria, ma ancora erano sconosciuti il nome dei protagonisti coinvolti. Così è venuto fuori che la nota azienda asiatica che si occupa di tecnologia, l’Huawei, si è affidata ad un’agenzia di comunicazione per organizzare questa strategia di guerriglia marketing per suscitare attenzione e attesa nelle persone. Bisogna dire che l’obiettivo è stato raggiunto.

Ma qual è stato lo scopo dell’evento? E soprattutto chi è Monica Calicchio? In pratica Huawei ha sviluppato la campagna “I am what i do” coinvolgendo 3 città Italiane (Milano, Bari e ovviamente Napoli) per celebrare gli eroi di domani. Imprenditori capaci di innovare e migliorare la vita delle persone grazie alla tecnologia. Nelle tre città sono state innalzate statue alte ben 12 metri dedicate a Massimo Ciociola, Monica Calicchio (appunto a nel capoluogo partenopeo) e Diva Tommei. Tre giovani stratupper definiti eroi perché grazie all’audacia, al loro potere visionario e alla tecnologia, hanno dato vita a tre realtà che, già oggi, stanno contribuendo a cambiare la vita di tutti noi.

Monica è stata la protagonista della statua situata a Napoli. Determinata e da sempre appassionata di moda, Monica ha fondato Tailoritaly, la prima piattaforma online per personalizzare e acquistare capi di abbigliamento Made in Italy e riceverli direttamente a casa propria. La piattaforma è stata acquistata dal Gruppo Miroglio (Elena Mirò, Charactere, ecc). Contattata da VocediNapoli.it Monica ha raccontato la sua esperienza: “Vedere questa statua su questo lungomare meraviglioso è stata davvero una grande emozione. Sono davvero soddisfatta, e pensare che questa idea è nata solo 3 anni fa. Tailoritaly.it è una piattaforma che da la possibilità al cliente finale di personalizzare e rendere unico il capo d’abbigliamento. Tutto avviene con un click. I prodotti sono realizzati a mano e rigorosamente in Italia. L’obiettivo è quello di promuovere l’innovazione e il Made in Italy. Per fortuna il gruppo piemontese Mirogli ci ha creduto ed ha deciso di investire. Adesso l’obiettivo è di continuare ad innovare puntando all’intelligenza artificiale e al ruolo da protagonista che devono avere i clienti finali“.

Statuta sul lungomare, svelato il mistero: Huawei premia giovani startupper

Statuta sul lungomare, svelato il mistero: Huawei premia giovani startupper

Statuta sul lungomare, svelato il mistero: Huawei premia giovani startupper

Statuta sul lungomare, svelato il mistero: Huawei premia giovani startupper

Statuta sul lungomare, svelato il mistero: Huawei premia giovani startupper

Statuta sul lungomare, svelato il mistero: Huawei premia giovani startupper

Statuta sul lungomare, svelato il mistero: Huawei premia giovani startupper

1
Ultimo aggiornamento 12:34
LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi