Ultimo aggiornamento mercoledì, 18 ottobre 2017 - 21:58

Castellammare di Stabia, si tuffa con una bici nel porto e il video diventa virale

Curiosità
8 agosto 2017 12:43 Di redazione
2'

E’ diventato virale in poche ore un video girato qualche notte fa a Castellammare di Stabia da alcuni ragazzi. Nelle immagini, diffuse da alcune pagine Facebook con migliaia di click, si vede un uomo he indossa solo un costume ed un caschetto da ciclista che a bordo di una bicicletta si tuffa letteralmente in mare dalla banchina del porto della cittadina della provincia di Napoli.

Tra le risate degli altri presenti sul posto l’uomo chiede di essere aiutato a riportare a galla la bicicletta che, inevitabilmente, sta per affondare. Sullo sfondo del video si nota chiaramente un aliscafo che abitualmente va e viene dal porto stabiese.

La bravata poteva costare cara visto il rischio che c’è a tuffarsi in un porto con una bicicletta che naturalmente non può restare a galla, ma i protagonisti forse non si rendevano conto del rischio che hanno corso. Il video in questione ha sollevato un polverone nei commenti presenti sui social. C’è chi dice che gli autori del video sono “una banda di imbecilli senza cervello che si divertono alla faccia del poveretto di turno“, chi fa ironia sui soliti luoghi comuni italiani dicendo che il video è finto poiché “il casco in bici non lo mettono neanche a Montecarlo, figuriamoci a Castellammare” e chi non accetta le generalizzazioni e prende le difese della città: “Per tutti quelli che fanno battute su Castellammare: lungomare, Villa Comunale, Monte Faito, scavi archeologici, produzione navale (tra cui Amerigo Vespucci), terme con 28 sorgenti differenti, alta qualità del cibo a basso costo, possibilità di immergersi nel Banco Di Santa Croce, geograficamente vicinissima a Gragnano, Pompei, Capri, Ischia, Sorrento, Amalfi e Positano. Non abbiamo bisogno di andare in vacanza, Ci siamo nati e non ci manca nulla. Per quei poveretti frustrati che insultano la Città , da quale posto di m***a ci state scrivendo?”.

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi