La compagnia napoletana ‘I Bravi Ragazzi’ porta in scena l’essenza dell’arte, dal cinema al teatro attraverso l’auto-produzione. Fondata nel 2015 nasce dall’esigenza di propagare l’arte della recitazione, il progetto è ideato da Luca Lombardi con Gian Ferraiolo, Giuseppe Di Gennaro ed Emiliano Parentato che hanno dato vita ad un gruppo artistico nutrendo a vicenda dell’esperienza accademica e teatrale maturata negli anni. La compagnia tra maggio e giugno 2015 ha debuttato presso il Teatro di Sotto mettendo in scena lo spettacolo cabarettistico “Siamo attori non burattini” scritto dagli stessi fondatori.

Leggi anche  La banca moderna è nata a Napoli

Crediamo fortemente che l’arte non debba essere soffocata dal pensiero accademico. Anche il falegname è un’artista se nel proprio mestiere mette il cuore e la propria testa.
L’arte è bella perché è varia, proprio come il mondo, e se l’arte deve essere il suo specchio allora facciamo in modo che il mondo sia accademico e lasciamo libera l’arte. Così forse, avremo meno opere sanguigne “ispirate da” e più sogni” si legge sulla nota di presentazione nella loro pagina Facebook.

Luca Lombardi (20 anni): ATTORE/AUTORE/REGISTA.

Gian Ferraiolo (20 anni): REGISTA/AUTORE/ATTORE.

Giuseppe Di Gennaro (21 anni): ATTORE/AUTORE/REGISTA.

Emiliano Parentato (26 anni): ATTORE/AUTORE/REGISTA.

LEGGI COMMENTI
Articolo di Valentina Giungati
Pubblicato il , in