Ultimo aggiornamento martedì, 17 ottobre 2017 - 14:03

La storia della cistecca montese: nata a Monte di Procida e conosciuta in tutto il mondo

Mangiare a Napoli
10 aprile 2017 15:29 Di Valentina Giungati
2'

La storia della vera cistecca è ben lontana dalla popolare cheese steak americana e le sue radici, nonché i prodotti utilizzati nella preparazione, sono assolutamente italiani. La cistecca montese si ottiene dalla lavorazione di 4 tipi diversi di bovino a cui si aggiungono, nella variante classica, semplicemente insalata e scamorza ed è prodotta rigorosamente a Monte di Procida.

cistecca

La storia di questa prelibatezza inizia nel 1984 quando il macellaio Giuseppe Fascelli (Macelleria Sciammarina) e un suo caro amico italo-americano Luigi Coppola (Chalet Sunrise), decisero di dare nuovo vigore ad una pietanza conosciuta per lo più grazie alla sua variante americana. La tradizione gastronomica flegrea, grazie all’ingegno di questi due avanguardisti e all’influenza del tempo, ha saputo valorizzare un piatto semplice, elaborazione della lavorazione della carne bovina. La specialità era ed è ancora oggi costituita dalla carne, la scamorza e una serie di contorni ‘tipici’ del territorio campano.

Per tutelare questo prodotto è nato il “Consorzio della Cistecca Montese” nel 2014 grazie al lavoro di Chalet Sunrise, Happy Hours,Quick Bite, Il Furgone, Il Gotha, Dream View, Macelleria SciamarrinaMacelleria Sciamà, Catarì. Questi pionieri hanno realizzato un marchio collettivo per salvaguardare una delle specialità del Monte di Procida. La qualità non ha eguali: panino croccante cotto alla brace, carne bovina, scamorza filante e condimenti tipici della terra gli unici elementi per una vera cistecca dei Campi Flegrei. Diversa quella americana in cui si utilizzano altre basi come ad esempio la cipolla.

Questo piatto, imitato in tutto il mondo, ha un festival dedicato “Festival della Cistecca” che si ripete ogni anno per deliziare i palati di quanti accorrono all’evento. Anche quest’anno si svolgerà dal 28 giugno al 2 luglio e sarà una vera kermesse gastronomica dove gustare la specialità nella sua terra di origine insieme a birra, musica e divertimento.

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi