Ultimo aggiornamento sabato, 22 Gennaio 2022 - 19:06

Quartieri Spagnoli: documentario di uno studente Erasmus che mostra l’altra faccia

Curiosità
24 Novembre 2016 11:15 Di Sveva Scalvenzi
3'

Xavi Bosh è uno studente spagnolo di Scienze della Comunicazione, che ha fatto l’Erasmus a Napoli un anno e mezzo fa all’Università Suor Orsola Benincasa. Il giovane ragazzo di Minorca ha scelto di vivere nei tanto “famigerati quanto temuti” Quartieri Spagnoli. Luogo dove trovano alloggio molti studenti fuori sede, anche per i prezzi economici.

Quartieri Spagnoli: documentario di uno studente Erasmus che mostra l'altra faccia

Per un giovane straniero che vuole vivere la vera Napoli, poi, non c’è scelta migliore. I Quartieri Spagnoli sono considerati un po’ il cuore della città, la zona in cui si respira la famosa napoletanità, che non è solo uno stile ma una vera e propria filosofia di vita. Xavi Bosh ha voluto raccontare questo, nel documentario girato quando ha vissuto a Napoli. Documentario con cui ha vinto un prestigioso premio in Spagna, “I Quartieri Spagnoli destràs de los prejuicios- I Quartieri spagnoli dietro i pregiudizi“.

Lo studente Erasmus ha saputo, con l’occhio della sua telecamere, vedere aldilà dell’aspetto mediatico dei Quartieri Spagnoli, descritti solo come luogo di sparatorie, rapine e scippi. Ha colto lo spirito, l’essenza di questi luoghi, riportandoli nel suo documentario attraverso le voci di chi abita questa zona, di chi ci vive, di chi la ama.

Napoli, città eterna, la città partenopea. Ai piedi del Vesuvio si alza un caos armonico che conserva secoli di storia. Strade che funzionano come un’autentica macchina del tempo, piene di contrasti e si raccontano da sé. Una città con mille identità, ma soprattutto unica”. Inizia così il lungo racconto di Xavi, che ha intervistato i “personaggi” dei Quartieri Spagnoli.

Questo ragazzo ha avuto il grande merito di non fermarsi ai pregiudizi, ai racconti che aveva ascoltato su quella parte della città, criticata anche da molti napoletani. Il merito di Xavi è stato quello di voler scoprire di più e di portare alla luce l’altra faccia dei Quartieri Spagnoli.

All’inizio tutti mi dicevano di fare attenzione, io invece ho vissuto ai Quartieri come se fosse la cosa più normale del mondo. Mi ha colpito la reazione di tutta questa gente, per me è stato un vero piacere conoscere queste persone. Quello che più mi ha colpito dei Quartieri Spagnoli è il modo di vivere ogni giorno in famiglia. Con me dei Quartieri Spagnoli, porterò la solidarietà, la cosa che più mi ha colpito“.

Guarda il documentario di Xavi Bosh

LEGGI COMMENTI