Cronaca

Tragedia in Campania, 25enne si toglie la vita a poche ore dalla laurea: il bigliettino ai genitori

Terribile quello che è accaduto lo scorso mercoledì 7 dicembre. Antonio si è tolto la vita dopo aver lasciato un bigliettino ai genitori. Ha deciso di farlo lanciandosi dal ponte dell’acquedotto Carolino, a Valle di Maddaloni, nel Casertano.

Il protagonista è uno studente dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” che proprio ieri avrebbe dovuto discutere la tesi di laurea. Così non è stato, il ragazzo si è suicidato poche ore prima.

In corso accertamenti sui motivi che possono aver condotto il ragazzo a compiere il gesto estremo, sicuramente la prima cosa che verrà analizzata è la sua carriera all’Università. Come riporta Repubblica,  il giovane è lanciato da un ponte, due giorni prima della sua falsa seduta di laurea in Economia. Non è riuscito a raccontare ad amici e genitori il castello di bugie che aveva costruito attorno a sé.

“Un caso tristissimo e disperato. Siamo profondamente addolorati” afferma il rettore della Federico II Matteo Lorito. Era iscritto a Economia, ma non aveva sostenuto neppure un esame. “A nome di tutta la comunità accademica mi stringo alla famiglia e agli amici del ragazzo. Il dolore e il senso di smarrimento per una morte così tragica sono profondissimi. La perdita di un nostro studente – continua il rettore – segna una sconfitta e deve essere motivo di riflessione per noi che abbiamo la responsabilità di accompagnare i ragazzi nella crescita personale e professionale, nella costruzione del progetto di vita, dando sicurezze tanto più necessarie in tempi difficili e incerti”. Il 25enne viveva nel Casertano, dove adesso la sua famiglia continua a leggere incredula quel biglietto dell’addio definitivo. “Gli studenti devono sapere – afferma Lorito – che possono chiedere aiuto, che siamo pronti a sostenerli dinanzi alle difficoltà negli studi. La comunità universitaria ha gli strumenti per farlo e, soprattutto, sente il dovere di non lasciare soli i ragazzi che si sentono persi”. E allora nel messaggio di cordoglio del rettore c’è l’invito agli studenti “ad imparare a chiedere aiuto, a concedersi la possibilità di fallire, a imparare a mostrare le proprie fragilità: la comunità di cui fanno parte è pronta ad accoglierli e sostenerli senza giudicare”.

redazione

Articoli recenti

Scomparsa Giulia, 13 anni di Napoli, ritrovata la ragazzina: “Ho bisogno di aiuto” scriveva il padre

Ore di apprensione questo pomeriggio per la scomparsa di Giulia. A"bbiamo già fatto denuncia alla…

2 ore fa

Terremoto nel Napoletano, trema la terra

Trema ancora la terra ai Campi Flegrei. Un terremoto di magnitudo 2.0 è stato registrato…

6 ore fa

Tragedia ad Agropoli, autopsia sul corpo di Annalisa: colpita con 10 coltellate, una alla gola fatale

Drammatica la dinamica che ha portato alla morte di Annalisa Rizzo e Vincenzo Carnicelli, coniugi…

9 ore fa

Angelo e Paola, 9 anni insieme, matrimonio programmato, ma salta tutto: lui si fa prete, lei suora

Una storia d'amore sicuramente molto particolare è quella vissuta da Angelo e Paola, due ragazzi…

9 ore fa

Lutto a Napoli, colto da un infarto improvviso muore il giornalista Renato Rocco

Lutto improvviso nel giornalismo per la scomparsa di Renato Rocco, decano dei cronisti napoletani. L'uomo,…

10 ore fa

Compleanno Francesco D’Alessio: papà Gigi pubblica la sua prima foto, il dettaglio evidente

Gigi D'Alessio è finito recentemente al centro del gossip per la sesta paternità infatti la…

10 ore fa
Sponsorizzato