Ultimo aggiornamento giovedì, 11 Agosto 2022 - 18:00

Napoli, è morto Paolo Di Mauro storico boss del clan Contini: è polemica per i funerali

'o Infermiere aveva lasciato il carcere per motivi di salute. È deceduto a casa sua. Arrestato nel 2010, era stato condannato a 24 anni di carcere

Cronaca
22 Novembre 2018 12:43 Di redazione
3'

Lo chiamavano “l’infermiere” perché normalmente impiegato presso l’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Del resto, non è una novità che il nosocomio di Capodichino sarebbe luogo di incontri ed affari da parte dei clan di camorra facenti parte dell’Alleanza di Secondigliano, in particolare del clan Contini.

CHI ERA ‘O INFERMIERE – Ma Paolo Di Mauro non era un semplice operatore sanitario. Era un boss importante del sodalizio fondato e gestito, fino al loro arresto, da Eduardo Contini ‘o RomanoPatrizio Bosti o PatrizioDi Mauro insieme a Salvatore BottaGiuseppe Ammendola è stato un fedelissimo di ‘o Romano e ‘o Patrizio.

IL RUOLO DI DI MAURO – Per loro ‘o Infermiere gestiva il “Gruppo Stadera“, ovvero la manovalanza alla quale erano affidate le attività illecite nella zona di influenza più esterna del clan Contini: il quartiere Poggioreale. Un compito non da poco per Di Mauro, considerato che quel territorio è sempre stato conteso con il clan Mazzarella.

LA LATITANZA E L’ARRESTO – ‘o Infermiere è stato arrestato in Spagna nel 2010 (dopo una latitanza durata 8 anni) e condannato a 24 anni di carcere per traffico e spaccio di stupefacenti (condanna che risaliva ad un ordine di cattura emesso nel 2005). Ma sul suo “curriculum” vi sarebbe anche l’omicidio, in quanto Di Mauro sarebbe ritenuto il presunto killer di Francesco Mazzarella ucciso nel 1998 fuori al carcere di Poggioreale.

IL DECESSO – Dopo 8 anni consecutivi di detenzione ‘o Infermiere ha avuto l’autorizzazione da parte dell’autorità giudiziaria di rientrare a casa sua per un grave problema di salute. Lo stesso motivo per il quale è deceduto tra i suoi cari tre giorni fa all’età di 64 anni.

I FUNERALI E LA POLEMICA – La sua morte ha scatenato una polemica in merito all’organizzazione dei funerali. Infatti, oggi, si sarebbe dovuto tenere il rito funebre per Di Mauro presso la chiesa Maria Santissima delle Grazie nella frazione di Arpino a Casoria. Secondo quanto riportato da Il Roma, il questore di Napoli avrebbe vietato la funzione pubblica per motivi di sicurezza ma il quartiere ha risposto mettendo ovunque manifesti in memoria di ‘o Infermiere.

LEGGI ANCHE – Le attività illecite del clan Contini: affari, ruoli e divisione del territorio

Napoli, è morto Paolo Di Mauro storico boss del clan Contini

Paolo Di Mauro ‘o Infermiere

I MANIFESTI FUNEBRI: IL QUARTIERE RISPONDE ALLA QUESTURA

Napoli, è morto Paolo Di Mauro storico boss del clan Contini: è polemica per i funerali
2
Ultimo aggiornamento 12:43
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati