Ultimo aggiornamento mercoledì, 23 maggio 2018 - 20:44

Voto in costume e infradito? Zero precedenti

Politica
10 maggio 2018 12:10 Di Dario Curcio
2'

Gli italiani non dovranno lasciare la cabina dello stabilimento balneare per quella elettorale. L’anomalia di un voto in estate inoltrata pare essere definitivamente o quasi tramontata, così come declina il sole in una giornata della bella stagione. I 18 precedenti elettorali per il rinnovo del Parlamento dalle prime elezioni del 18 e 19 aprile del 1948 alle ultime dello scorso 4 marzo, dicono che in appena cinque occasioni il corpo elettorale fu chiamato ad esprimersi nel mese di giugno; e di queste sole due volte nell’ultima decade che conduce ai due mesi per tradizione e condizioni meteorologiche votati alla cosiddetta villeggiatura. Ad inizio estate, precisamente il 20 e 21 giugno, si votò nel 1976: elezioni caratterizzate dal balzo comunista e dall’appello del fondatore del Giornale nuovo, Indro Montanelli, a “turarsi il naso e votare Democrazia cristiana” per porre un argine moderato alla prospettata presa rossa del potere che per un soffio non ci fu.

Una settimana più tardi, invece, furono chiamati alle urne gli italiani per il voto anticipato nel 1983: 26 e 27 giugno le date esatte. Affermazione socialista che aprì la strada al primo governo a guida Psi con l’allora segretario del partito del garofano rosso Bettino Craxi.  Politiche nella prima settimana di giugno anche nel 1953 e nel 1979. Ultimo voto in questo periodo dell’anno (14 e 15 giugno) nel 1987. Per il resto aprile e maggio i mesi più gettonati, con l’unica eccezione del voto a fine marzo nel 1994 (discesa in campo di Silvio Berlusconi) e a fine febbraio cinque anni fa (ingresso nelle aule parlamentari del Movimento 5 Stelle).

Elezioni Politiche 2018 in Campania, il Movimento 5 Stelle sbanca alla Camera e al Senato

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi