Ultimo aggiornamento lunedì, 11 dicembre 2017 - 21:08

Scudetto? La vittoria non è più nei “piedi” del Napoli

Calcio Napoli
4 dicembre 2017 14:20 Di Dario Curcio
2'

Il pareggio a reti bianche contro l’Inter da ieri nuova capolista e la sconfitta con la Juventus – entrambi in partite disputate tra le mura amiche dell’impianto di Fuorigrotta -, per il Napoli hanno significato l’impossibilità d’essere, da qui alla fine della stagione, l’artefice esclusivo del proprio destino sportivo nella lotta per la conquista dell’agognato terzo titolo tricolore della sua storia. Agli azzurri, infatti, non basterà, come fatto nelle 26 gare disputate prima di venerdì sera, vincerle tutte o quasi con le altre 17 squadre della Serie A per cucirsi sulle maglie il sospirato triangolino rossobiancoverde; ma, purtroppo, dovrà sperare in qualche passo falso, disseminato lungo il cammino, dei rivali bianconeri e nerazzurri.

Questo perché, avendo sprecato i propri match-ball in casa contro le dirette concorrenti più accreditate nella sfida scudetto – un punto racimolato su sei a disposizione -, mister Maurizio Sarri e i suoi ragazzi sono costretti più che obbligati a vincere entrambe le gare di ritorno contro le altre metà calcistiche di Milano e Torino. Eventualità pressoché impossibile per le capacità mostrate, tanto da Luciano Spalletti che da Massimiliano Allegri nelle partite disputate dalle loro squadre al San Paolo, d’imbrigliare e rendere infruttuosa ed inconcludente la manovra azzurra disegnata dal “maestro” napo-toscano; e per i precedenti in campionato contro i due colleghi e corregionali nei tre anni partenopei dell’uomo in tuta: una vittoria, un pareggio e due sconfitte nelle sfide con l’ex allenatore della Roma e ben tre gare perse e appena un pareggio e una vittoria contro il tecnico livornese. A marzo-aprile, perciò, il Napoli dovrà arrivarci con un congruo vantaggio sui bianconeroazzurri, in maniera da rendere indolore e ininfluenti eventuali risultati negativi nelle due trasferte in terra lombarda prima e piemontese poi. Altrimenti…

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi