Ultimo aggiornamento martedì, 17 ottobre 2017 - 14:03

Roberto Saviano: “Nella Napoli della camorra, eventi e turismo non bastano”

News
5 gennaio 2017 17:57 Di Andrea Aversa
2'

…A Napoli si parla di turismo e feste di piazza come soluzione per tutti i mali della città. Il turismo non risana il disagio e la dispersione scolastica; non è panacea dei mali della città. È nei quartieri dove i turisti non vanno cosa succede?“, queste le dichiarazioni postate da Roberto Saviano sulla sua pagina Facebook e pubblicate in un articolo su La Repubblica.

L’attacco all’amministrazione di Luigi De Magistris è arrivato dopo gli agguati di camorra avvenuti ieri a Napoli: prima il raid a Forcella contro gli ambulanti di colore e poi un pregiudicato gambizzato ai Quartieri Spagnoli.

Pronta la risposta del sindaco Luigi De Magistris, rilasciata al Tg21: “Saviano non è il titolare della verità morale, né di quella giudiziaria, né di quella storica. Dire che a Napoli non sta cambiando nulla è semplicemente falso“.

Continua il primo cittadino del capoluogo partenopeo: “Venga a Napoli, stia tra noi, la viva, la conosca, magari indossi una parrucca e si mangi un’emozione. Altrimenti devo immaginare che getti veleno in malafede o che lavori seguendo una logica commerciale e di marketing, cosa che iniziano a pensare in molti. Ormai non conosce più la città. Se però lui pensa che Napoli sia soltanto luogo di dibattiti per firmare autografi dandoci poi lezioni da oltreoceano, allora si tratta di un’offesa a un milione di cittadini che meritano rispetto“.

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi